domenica 13 marzo 2011

Spaghetti alla "Lilli e il vagabondo"


Da qualche settimana avevo da parte queste foto fatte durante una cena col mio ragazzo ma non mi decidevo mai a postarle. Oggi si è proposta casualmente l'occasione perfetta, anzi due! La prima è l'iniziativa di una collega foodblogger che, alla faccia dei leghisti, ha pensato ad un modo alternativo per festeggiare i 150 anni dell'unità d'Italia : raccogliere foto e ricette che rappresentino il tricolore e la nostra nazione. La seconda è il contest di  "la cucina di Antonella" nel quale verrà votata la ricetta più bella e italiana! E allora eccomi qua a scrivere di questa pasta che è il simbolo indiscusso del bel paese e che ha fatto innamorare anche due protagonisti di un caro e vecchio cartone Disney. Per rendere il tutto ancora più italiano c'è da dire che le polpette erano state gentilmente donate dalla mamma del mio ragazzo, impacchettate nella  borsa frigo da viaggio (piena anche di altro svariato cibo) da fargli riportare a Roma. Questo penso sia un classico di tutte le mamme i cui figli vivono in un'altra città : ogni volta che si ritorna a casa si viene piacevolemte riempiti di cibo del luogo o fatto in casa da riportare nel viaggio di ritorno.


Dosi per : 2      Difficoltà : facile     Tempo : 40 min
Ingredienti :
  • 200gr di spaghetti
  • 1 barattolo di passata di pomodoro
  • cipolla
  • 5 polpettine della mamma di Paolo - voi o ve le fate o le chiedete alle vostre mamme! ;-)
  • mezzo bicchiere di vino bianco
  • olio d'oliva
  • sale
  • un pizzico di peperoncino
  • parmigiano reggiano 
  • qualche foglia di basilico
Procedimento : 
Innanzitutto dovete occuparvi delle polpette quindi, se non le avete avuto in dono, dovete farvele! Non sto a mettere la ricetta delle polpette perchè ognuno ha la sua versione: c'è chi usa vari tipi di carne, chi un tipo di carne sola con l'aggiunta della mortadella, chi ci aggiunge un uovo, chi ci aggiunge una patata, chi la mollica di pane imbevuta nel latte, chi il prezzemolo...insomma, fatevi le polpette come più preferite (un po' speziate è  meglio) e fate solo attenzione a farle piccole e tonde, non larghe e piatte. Fate un soffritto di cipolla con olio abbondante e cuoceteci le polpette facendole sfumare con un po' di vino bianco. Quando sono quasi pronte ma non ancora del tutto, versate la passata di pomodoro, aggiungete un po' di sale  e di peperoncino e portate il tutto a cottura a fuoco bassissimo. Come sapete tutti, il sugo più lo fate stare sul fuoco più è buono quindi per non farlo stringere o bruciare giratelo spesso aggiungendo magari un po' d'olio e un po' di acqua calda. Nel frattempo cuocete gli spaghetti e scolateli un po' al dente e quando il sugo è pronto ripassateli nella padella mantecando con del parmigiano grattugiano. Aggiungere alcune foglie di basilico lavate e pulite.                                               
P.S.: se qualcuno si è chiesto perchè in una ricetta con dosi per 2 abbia messo un numero dispari di polpette...beh, la risposta è perchè così alla fine ci si ritrova con il dilemma "chi prende l'ultima polpetta?" e magari o ve la dividete col vostro partner che fa tanto degna conclusione di una cenetta romantica, oppure uno dei due decirà di sacrificarsi per l'altro come fa Biagio per Lilli!

Con questa ricetta partecipo al contest di "La cucina di Antonella"
e alla raccolta di Gikitchen
Pin It

6 commenti:

  1. Un ottimo piatto, semplicemente.

    RispondiElimina
  2. Ecco. Grazie a questa iniziativa tricolore scopro questo posto che definirlo bello e delicato è poco. Adoro le tue foto, complimenti davvero.
    Piacere io sono Giulia.
    E grazie per aver partecipato a questa raccolta tra amici.
    Un bacio.
    Spero a presto

    RispondiElimina
  3. @ giulia: grazie a te dei complimenti! piacere di conoscerti. sono molta curiosa di vedere cosa uscirà fuori da questa raccolta! appena sarà pronta verrò a curiosare nel tuo blog! un caro saluto

    RispondiElimina
  4. che romantici spaghetti&meatballs! bel piatto agnese ;)

    RispondiElimina
  5. I wish this recipe was in english so i could make it too. It looks so delicious

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...