lunedì 31 ottobre 2011

Ravioli con crema di zucca e zafferano al profumo d'arancia... e buon Halloween!


La notte di Halloween è alle porte e non so ancora che farò questa sera, ma poco importa. Qui in Italia la festa del 31 ottobre è più una scusa dei locali per far soldi che altro. Invece non mi sarebbe dispiaciuto festeggiarla in Irlanda, dove tutto ha avuto inzio e dove forse si può ritrovare ancora un po' la vera tradizione di Samhain, il dio delle tenebre celtico. A proposito, se volete avere qualche info in più sulle origini di questa festa potete leggere il post e l'articolo che ho scritto a riguardo nel numero autunnale del magazine di OpenKitchen. Per me la notte di ogni santo è più che altro un bel modo per scovare in rete bellissime foto, ricette e decorazioni fatte con le zucche, ortaggio che adoro e che non mi stanco mai di mangiare. Qualche settimana fa, proprio quando si iniziavano a trovare le zucche nei mercati, scrissi un articolo per "L'Infiltrato" nel quale parlavo proprio delle sue caratteristiche e proprietà. Ve lo riporto qui sotto:

"In questi giorni vi può capitare di trovare nei banchi del mercato le zucche di stagione, tipico ortaggio autunnale. Non pensate però di trovare delle zucche tonde e perfette in stile Halloween perchè quelle in realtà non sono commestibili ma si utilizzano solo per scopi decorativi. Le zucche che si usano in cucina sono o più schiacciate e ovali, oppure oblunghe in stile melanzana. Questi grandi ortaggi sono originari del centro america e possiedono una polpa poco calorica, ricca d'acqua e con una bassissima concentrazione di zuccheri. In Italia viene usata prevalentemente assieme a burro, spinaci, formaggi, salsiccia, funghi e tartufi mentre in america è molto diffusa anche nelle ricette di torte e dolci. Al momento dell'acquisto, per constatarne la freschezza, basta colpirla con le nocche della mano e verificare che emetta un suono sordo. Il picciolo, inoltre, deve essere morbido e ben attaccato alla zucca mentre la buccia deve essere senza ammaccature. Durante l'acquisto bisogna tener presente che buccia e semi rappresentano uno scarto del 30-35% del peso totale e regolarsi quindi di conseguenza. Nel caso in cui venga acquistata a fette, occorrerà verificare che la parte tagliata ed esposta all'aria non sia eccessivamente asciutta. Una zucca intera può essere conservata per tutto l’inverno in un ambiente buio, fresco e asciutto mentre i pezzi di zucca cruda si conservano in frigorifero, avvolti nella carta trasparente, e vanno consumati entro un paio di giorni. La zucca si può anche conservare in congelatore eliminando la buccia e tagliadola a dadini, per cuocerla poi direttamente senza bisogno di farla scongelare precedentemente."


L'idea per questa ricetta a base di zucca mi è venuta pensando ad un vecchio detto della cucina italiana secondo il quale alimenti dello stesso colore stanno bene insieme anche come sapore. Dato che molto spesso questo corrisponde a verità, all'arancio-rosso della zucca ho pensato di accostare il rosso dello zafferano e l'arancione di un arancia. Il risultato è un piatto con una base tipicamente italiana (il raviolo ricotta e spinaci) ma con un profumo e un sapore fresco e caldo al tempo stesso. Per la cena di Halloween in stile italiano penso possa andare proprio bene!


Dosi per : 4 persone    Difficoltà : media    Tempo : 20 min + 45 min di preparazione dei ravioli
Ingredienti per i ravioli :

  • 300gr di farina
  • 3 uova
  • 1 tuorlo d'uovo
  • 500gr di spinaci freschi
  • 200gr di ricotta di pecora
  • 25gr di parmigiano reggiano grattugiato
  • sale
Ingredienti per la crema :

  • 800gr di polpa di zucca
  • 3 o 4 cucchiai di panna da cucina
  • olio
  • sale
  • 1 arancia grande bio
  • 2 bustine di zafferano
Procedimento : 
Per i ravioli - per fare il ripieno mondate e lavate gli spinaci, fateli cuocere in pochissima acqua bollente leggermente salata per 5 minuti, poi scolateli, strizzateli e tritateli. Lavorate la ricotta con un cucchiaio fino a farla diventare cremosa e amalgamatela con gli spinaci, il parmigiano, il tuorlo d'uovo e una presa di sale. Per fare la pasta disponete la farina a fontana sulla spianatoia, sgusciate le uova e versatele al centro, sbattetele con la forchetta e poi impastate fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo (se avete un'impastatrice basta versare farina e uova e aspettare che l'impasto sia pronto). Stendete l'impasto con il matterello creando una sfoglia sottile sulla spianatoia precedentemente infarinata oppure usate la macchina per la pasta per ottenere una sfoglia dello spessore che preferite (cercate di farla sottile ma senza esagerare altrimenti i ravioli rischeranno di rompersi durante la cottura). Ritagliate dei rettangoli di sfoglia utilizzando l'apposita rotella dentata e disponete al centro un cucchiaino di ripieno. Se volete realizzare dei ravioli giganti come quelli in foto, fate dei ritagli abbastanza grandi ed utilizzate per ognuno un cucchiaio grande di ripieno. Piegate ogni rettagolo a metà rispetto al lato lungo e schiacciate bene i bordi per farli saldare tra loro, ottenendo così dei ravioli quadrati ripieni.

Per la crema – tagliate la zucca a cubetti, versatela in una pentola alta e non troppo larga con 3 cucchiai d'olio, sale e un bicchiere di acqua. Fate cuocere fino a quando la zucca non diventa mordiba. Frullate il tutto aggiungendo la panna e la buccia grattugiata dell'arancia fino ad ottenere una crema omogenea (fate attenzione a non grattugiare anche la parte bianca dell'arancia perchè rilascerebbe un sapore amaro). Mescolate la polvere di zafferano con 2 dita d'acqua (la quantità di una tazzina di caffè) e aggiungetelo alla crema.

Cuocete i ravioli in acqua bollente salata e scolateli uno ad uno delicatamente. Impiattate versando un po' di crema sul fondo del piatto, poi adagiandovi sopra i ravioli, e ricoprendo con altra crema.


Con questo primo piatto partecipo al contest "Con un po' di zucca" di "Farina lievito e fantasia",

al contest "Ravioli" di "About food",
about food

al contest "Fuori di zucca" di "Su le maniche"

e al contest "A cena con Julie e Marek" di "Menta piperita & Co."

Pin It

24 commenti:

  1. Questi ravioli sono semplicemente meravigliosi! Adoro la zucca e l'abbinamento con zafferano e arancia dev'essere stupendo...e che concentrato di vitamine, per di più! la zucca è anche oggetto del mio contest per il mese di Novembre... ti lascio il link, così puoi dare un'occhiata e se ti andasse di partecipare ti aspetto a braccia aperte! un bacione e buona giornata :)
    http://menta-piperita.blogspot.com/2011/11/cena-con-julie-e-marek-la-zucca.html

    RispondiElimina
  2. Una vera delizia per il palato e delle foto meravigliose! quasi quasi segno la ricetta! Un bacio e complimenti! :)

    RispondiElimina
  3. una versione davvero ricercata e raffinatissima.. anch'io mi son buttata nel raviolare con la zucca, ma il detto dei colori nn lo conoscevo, pazienza sarà per il prossimo turno ;)

    RispondiElimina
  4. che meraviglia!!! non so se è più invitante il ripieno o la cremina d'accompagnamento...che delizia!!! ;)

    RispondiElimina
  5. grazie per avermi inviato la tua ricetta per il contest Agnese! Sono contenta che l'idea ti sia piaciuta! Attendo altre ricette golose come questa :) un bacione e a presto!

    RispondiElimina
  6. ciao, ti vorrei invitare al mio primo contest “DENTRO AL RICCIO”, ricette a base di CASTAGNE! Se ti và, passa a trovarmi. http://dentrolapentola.blogspot.com/2011/10/dentro-il-riccioil-primo-contest-di.html

    RispondiElimina
  7. Ma che belli questi primi piani, così colorati e perfetti...e poi questi ravioli sono così invitanti...ti sono venuti meravigliosamente bene, devono essere squisiti!

    RispondiElimina
  8. Allora, i tuoi ravioli con crema e di zucca e zafferano mi sembrano davvero ottimi! E ti copio la ricetta! I ravioli mi piacciono in ogni modo!!! Ma... riguardo Samhain, il dio delle tenebre celtico... ecco, ho un po' paura. Prometto di documentarmi, ma preferisco quelli che abbiano a che fare con la luce di dii vari :)

    Ti abbraccio molto!
    Mari

    RispondiElimina
  9. @ chatapoche: ma nn c'è mica di aver paura delle tradizioni di un popolo! ahahah... e poi la nostra cultura religiosa cattolica con satana, gironi infernali, peccati e punizioni non è che sia così più "luminosa" e meno paurosa. cmq se provi questa ricetta fammi sapere come ti sono venuti! ;)

    RispondiElimina
  10. Che gran bel piatto corposo e appagnate e le foto sono una vera meraviglia :)

    Buona giornata

    RispondiElimina
  11. Favolosi e le foto poi...........Bravissima

    RispondiElimina
  12. mmmh....... it looks so delicious!
    Hugs,
    Yvonne

    RispondiElimina
  13. Come ti invidio. Io col salato sono veramente una frana.

    Ma le ciambelline al vino che mangiavi tu da piccola al tuo paese avevano l'anice?

    Cerco ancora la ricetta perfetta.

    RispondiElimina
  14. Cosa non devono essere questi ravioli!! Ciao Agnese un abbraccio

    RispondiElimina
  15. Complimenti Agnese, favolosi questi ravioli!!
    Dovremmo sentirci per l'organizzazione anticipata di un corso, se ti va ancora l'idea ;-)

    RispondiElimina
  16. @ lerocherhotel: certo certo! nessun problema! ;)

    RispondiElimina
  17. ciao cara! Ho una sorpresina per te...
    http://menta-piperita.blogspot.com/2011/12/cena-con-julie-e-marek-nuovo-contest-e.html

    ti aspetto sul blog!

    Alessia

    RispondiElimina
  18. @ menta piperita: grazie grazie per avermi fatto vincere questo interessantissimo contest! un saluto ;)

    RispondiElimina
  19. Cara Agnese, ecco qui i link alla tua ricetta, tradotta e pubblicata sia in lingua inglese che slovacca :) Un caro saluto e ti riaspetto agli altri contest! Alessia

    http://www.italyforgourmands.com/2011/12/ravioli-with-pumpkin-and-saffron-orange.html

    http://www.talianska-kuchyna.com/2011/12/ravioli-s-kremom-z-oranzovej-tekvice.html

    RispondiElimina
  20. @ menta piperita: grazie mille!! vado subito a vedere ;)

    RispondiElimina
  21. Ma che meraviglia sia la ricetta che il blog. Divento subito membro!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie mille! piacere di averti tra i follower

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...