lunedì 11 aprile 2011

Orgoglio e pre-carietà


Piano piano inizio a diventare orgogliosa di questa piccola creazione che è il mio blog. Sono relativamente giovane nel mondo dei foodblogger (ho aperto questo spazio solo 4 mesi fa) ma le piccole soddisfazioni ogni tanto arrivano. L'ultima e la più importante sono le due nomination che ho ricevuto per il premio di miglior blog 2011 di Squisito nelle categorie "fotografia" e "cucina" e la mia sorpresa è stata ancora più grande quando ho scoperto che i blog in gara sono stati presentati a Vinitaly la scorsa settimana. Inutile dire che avrei tanto voluto esserci, anche per assaggiare tutte quelle pregiate bontà, ma purtroppo per partire ci vogliono soldi e ritorniamo al solito discorso penoso dei giovani che come me non si possono permettere certi sfizi. A proposito vorrei aprire una piccola parentesi sulla manifestazione dei precari che si è tenuta il 9 aprile nelle maggiori città italiane. Io ovviamente sono stata a quella di Roma e devo dire che eravamo parecchi ma non così tanti come mi aspettavo. Mi sono chiesta il perchè e per darmi una risposta ho chiesto anche ad amici e conoscenti...e mi sono accorta che molti non conoscono il significato di precarietà e non sanno nemmeno di rientrare in questa categoria. Altri pensano che questo argomento non li tocchi solo perchè in questo momento hanno un contratto di lavoro e non capiscono che il precariato è una condizione generale in cui naviga tutto il nostro paese. C'è chi non si può permettere un viaggio perchè pensa a risparmiare dato che è senza lavoro oppure ha un lavoro che potrebbe terminare all'improvviso, c'è chi non si può permettere ferie o giorni di malattia perchè ha un contratto a progetto, c'è chi non si può comprare un divano nuovo perchè il pagamento a rate lo fanno solo a chi ha entrate sicure, c'è chi non si può comprare casa perchè le banche non danno un mutuo a chi non ha un contratto a tempo indeterminato, c'è chi non può permettersi di fare figli perchè non ha la sicurezza di avere in futuro i soldi per poterli crescere, c'è chi non può immaginarsi un futuro perchè non ha niente di certo. Ora io non voglio iniziare discorsi pesanti e di autocompiangimento ma voglio solo darvi uno spunto per riflettere su quello che abbiamo o non abbiamo davanti. Chiudo questa parentesi e ringrazio tutti quelli che seguono, leggono e commentano i miei post perchè mi fanno capire che infondo quello che sto facendo piace anche a qualcun'altro oltre a me e che questo blog, articolo dopo articolo, diventa sempre più un progetto aperto e sempre meno un blog-diario personale. 

Se vi piace quello che faccio e cucino, o quello che scrivo e fotografo, potete votarmi su Blog cafè.



Pin It

4 commenti:

  1. Complimenti!!!
    Volo nel web per votarti ;-)
    Cri

    RispondiElimina
  2. :) brava !
    in bocca al lupo

    RispondiElimina
  3. grazie a tutte e due... e crepi il lupo!

    RispondiElimina
  4. Che bello qui :) bravissima, il blog può essere fonte di grandi soddisfazioni. Ho guardato il tuo portfolio complimenti veramente, a presto

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...